Il montascale come alternativa all’ascensore

Il montascale o servoscala è quel dispositivo che permette a chi ha difficoltà motorie di superare una o più rampe di scale. È l’alternativa all’ascensore laddove non vi siano gli spazi e le condizioni per installarne uno.
Ne esistono di diversi tipi e dimensioni, sia per uso domestico che esterno, tanto che non esiste quasi tipologia di scala che non possa essere attrezzata con questo utilissimo ausilio.

Con il termine montascale si intende normalmente un dispositivo dotato di pedana che permette il trasporto di una persona seduta in carrozzina. Questo tipo di ausilio si usa normalmente all’esterno delle nostre abitazioni, per esempio nelle stazioni della metropolitana o negli atrii dei condomini per superare i pochi scalini che separano l’ingresso dal piano terra. È un dispositivo abbastanza ingombrante, per questo motivo la pedana è spesso ribaltabile e viene tenuta chiusa durante i periodi di non utilizzo.

Il servoscala invece permette di trasportare una persona, in piedi o seduta, ma senza carrozzina. È quel dispositivo che possiamo installare nelle nostre abitazioni per far si che persone anziane o con ridotte capacità motorie, possano superare le scale interne in autonomia e senza fatica. Potete trovare maggiori informazioni sul sito montascaleperdisabili.org per questi tipi di dispositivi.

Esistono poi i montascale mobili e trasportabili, in due tipologie. Il montascale a cingoli, adatto solo a scale con gradini regolari e rettangolari (non con la forma “a spicchio”) e un pianerottolo sufficientemente ampio a garantire le necessarie operazioni di manovra tra una rampa e l’altra e il montascale a ruote che si adatta un po’ a tutte le tipologie di scala. Entrambi i tipi possono essere motorizzati o manuali (in questo caso è necessaria la presenza di un accompagnatore) e sono costituiti da una base a cui viene agganciata la carrozzina da trasportare.

I montascale, cosi come i servoscala possono costituire una spesa non indifferente, sicuramente non alla portata di tutti. Fortunatamente esistono delle agevolazioni fiscali per chi decide di installarne uno. La detrazione del 50% prevista dalla legge di stabilità 2014 è stata estesa a tutti gli acquisti effettuati fino al 31/12/2016. Possiamo quindi acquistare un dispositivo indispensabile alla metà del suo prezzo, ridimensionando notevolmente l’esborso necessario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *